UDINE. Canna fumaria in fiamme nella serata di sabato 21 novembre a Udine. 

In un’abitazione di via Trento, al civico 39, sono intervenute tre squadre di vigili del fuoco, due a bordo di un’autopompa e una con l’autoscala.

L’allarme è scattato intorno alle 19, quando il fuoco ha cominciato a propagarsi al solaio tra il piano terra e il primo piano.

Il rogo ha provocato danni rilevanti alla casa, recentemente ristrutturata e dotata di un caminetto, e solo il tempestivo intervento dei pompieri ha evitato conseguenze peggiori. Parte del pavimento, comunque, sarà da rifare.

Per consentire le operazioni di spegnimento, la polizia locale ha provveduto a chiudere la via al traffico. E la strada è stata riaperta alla circolazione solo verso le 21.

Successivamente, gli esperti dei vigili del fuoco hanno effettuato alcuni accertamenti per cercare di capire esattamente come si sia sviluppato l’incendio.

In questo caso le verifiche sono ancora in corso e quindi non è possibile fare alcuna ipotesi.

In generale, tuttavia, dietro all’incendio di una canna fumaria, come hanno spiegato più volte gli stessi funzionari dei vigili del fuoco, potrebbero esserci problemi legati all’isolamento.

dal Messaggero Veneto del 21 novembre 2015